Tecnologie domestiche di quarantena

2020

Il periodo che stiamo vivendo ci impone di ripensare il nostro modo di vivere.

Sfruttare questo momento di stasi produttiva quasi totale per operare una riflessione progettuale sul futuro dell'abitare è stata un'esigenza.

La consapevolezza che nel prossimo futuro si possano alternare periodi di quarantena a periodi di semi-libertà, suggerisce future tipologie abitative capaci di soddisfare le rinnovate esigenze, con la persuasione che modificando il modo di abitare la casa si giunga a modificare il modo di abitare la città.

Come afferma Emanuele Coccia si potrebbe parlare dell'inizio di una vera e propria «rivoluzione domestica».

Ciò che è accaduto demolisce la convinzione della preminenza della specie umana e offre la possibilità di immaginare e riprogettare gli spazi pensando alla convivenza con virus sconosciuti e con altre specie.

La visione della casa come "sistema chiuso"  è destinata a mutare in "sistema aperto".

Diventa immediato pensare uno spazio libero e permeabile, contaminato, il cui nucleo è costituito da specie vegetali.

Immaginiamo le abitazioni come delle "unità" che raggruppate formano dei cluster autosufficienti a bassa densità abitativa (5/6 unità massimo disposte su livelli sfalsati) creando così delle piccole comunità.

I cluster sono serviti da collegamenti verticali esterni che conducono alle abitazioni e alle "zattere verdi", aree che prevedono boschi, orti, piccoli allevamenti naturali, tetti verdi, piste ciclabili e parcheggi per mezzi leggeri come bici e monopattini, zone per servizi comuni e per svolgere didattica all'aperto.  

Ogni "unità" è caratterizzata da fasce finestrate perimetrali e pannelli apribili interni che consentono a tutte le stanze di avere più configurazioni e di affacciarsi sul patio centrale, simile a una tipica casa campidanese.

La totale permeabilità ridefinisce il rapporto tra interno e esterno.

Le zattere verdi boschive sono caratterizzate da specie vegetali autoctone, come già sperimentato in altri progetti come per esempio il Bosco verticale, questa scelta dovrebbe garantire una parte di ripopolamento di alcune specie animali che decidono in maniera autonoma di abitare tali aree.

Ogni "unità" è dotata di alcuni dispositivi di sicurezza che facilitano le operazioni diventate obbligatorie da quando è iniziata la convivenza col virus mentre altri sono fondamentali per svolgere attività lavorative, di studio e ricreative durante i periodi di quarantena forzata.

Alcuni esempi:

Exchange box: una cassetta in lega di rame integrata alla muratura di ingresso della casa con doppio accesso esterno/interno che permette lo scambio di alimenti e oggetti senza dover essere costretti al contatto con altre persone o con l'esterno.

Filtro: una zona all'ingresso della casa dove ogni cosa è in lega di rame (rende le superfici antibatteriche e antimicrobiche) dotata di vasca a pressione per la disinfezione delle scarpe, contenitori per riporre e sanificare giacche e scarpe eventualmente contaminate, zona lavabo per una prima disinfezione delle mani. 

Camera di isolamento: la camera di isolamento è una zona della casa che in caso di quarantena obbligata di un membro della famiglia diventa una camera autonoma dotata di  exchange box, cucina, attrezzi per svolgere attività fisica e spazio per lavoro. 

Sistema di carrucole: sistema esterno di carrucole e cestini che permette lo scambio di alimenti e oggetti dal piano terra al piano dell'abitazione.

White room: spazio di connessione alla realtà aumentata per lavoro e tempo libero.

Circuito: una vera e propria pista di atletica leggera a una corsia che corre attorno al nucleo vegetale dell'unità. 

La riqualificazione di aree dismesse, l' adattamento del patrimonio edilizio abbandonato (limitando le nuove costruzioni ) e il  decentramento progressivo dell'abitare la città a favore di zone meno dense diventeranno cruciali nello sviluppo e nella costruzione della nuova urbanistica.

"Tecnologie domestiche di quarantena" è un progetto di ricerca aperto, nato da riflessioni sull'abitare la casa mira a indagare l'evoluzione dell'abitare la città.

Bibliografia minima 

Boeri, S., Multiplicity, Cronache dell'abitare, Mondadori, Milano, 2007.

Boeri, S., Un bosco verticale, a cura di Musante G. e Muzzonigro A., Corraini edizioni, Mantova, 2015.

Caffo, L., Muzzonigro, A., Costruire futuri, migrazioni, città, immaginazioni, Bompiani, Milano, 2018.

Calvino, I., Le città invisibili, Mondadori, Milano, 2016.

Clément G., Manifesto del terzo paesaggio, Quodlibet, Macerata, 2004.

Clèment G., Giardini, paesaggio e genio naturale, Quodlibet, Macerata, 2013.

Coccia, E., La vita delle piante. Metafisica della mescolanza, Il mulino, Bologna 2018.

De Maistre, X., Il giro della stanza, La grande illusion, Pavia, 2019.

Foucault, M., Tecnologie del sé, Bollati Boringhieri, Torino, 1992.

Heidegger, M., Costruire, abitare, pensare, Mursia, Milano, 1976.

Kafka, F., La tana, Npe, Salerno, 2018.

La Pietra, U., Interno/esterno, Corraini edizioni, Mantova, 2014.

Morton, T., Come un'ombra dal futuro, per un nuovo pensiero ecologico, Aboca edizioni, Sansepolcro, 2019.

Quammen, D., Spillover, l'evoluzione delle pandemie, Adelphi, Milano, 2004.

Virilio, P., Bunker archeology, Princeton Architectural Press, New York, 1997.

Articoli e web

Agamben, G., Zizek, S., Nancy, J.L., Franco “Bifo” Berardi, Petit, S. L., Butler, J., Badiou, A., Harvey, D., Han, B.C., Zibechi, R.,
Galindo, M., Gabriel, M., González, G.Y., Manrique , P., Preciado, P.B., Sopa de Wuhan, ASPO (Aislamiento Social Preventivo y Obligatorio), 03/2020.

Andreola, A., Muzzonigro, A., Domestic space is the new public space, 01/04/2020, Sex and the city, https://sexandthecity.space/domestic-space/?fbclid=IwAR2dKSFA7pg7x9v3bIVgfqRuaECGR6_bftlctJvsAI6B3im9hgVxPqsycoI

Badiou, A., Sulla situazione epidemica, 25/03/2020, Micromega, http://ilrasoiodioccam-micromega.blogautore.espresso.repubblica.it/2020/03/25/sulla-situazione-epidemica/

Bigoni, C., La “città irreale” fuori dalla finestra. Mario Merz e il concetto di abitare, Art/objects., https://www.objectsmag.it/la-citta-irreale-fuori-dalla-finestra-mario-merz-e-il-concetto-di-abitare/

Caffo, L., Cionci, L., Muzzonigro,  A., Waiting posthuman studio, https://waitingposthuman.com/

Campanini, C., Al Moma il design dell'incertezza, 28/09/2016, Abitare , http://www.abitare.it/it/eventi/2016/09/28/moma-insecurities/

Carmagnola, F., Slavoj il folle, Slavoj il saggio, Doppiozero, https://www.doppiozero.com/materiali/slavoj-il-folle-slavoj-il-saggio

Florida, R., Pedigo, S., How our cities can reopen after the COVID-19 pandemic, 24/03/2020, Brookings, https://www.brookings.edu/blog/the-avenue/2020/03/24/how-our-cities-can-reopen-after-the-covid-19-pandemic/?sfns=mo

Fuller G., #TheQuarantineMaps, 03/2020, Gareth Fuller, https://fullermaps.com/artworks/quarantine-maps

Gruppo Torto, Bunkerism: Geometry of Resiliency, 12/05/2018, http://www.gruppotorto.com/bunkerism-geometry-of-resiliency/

Lichfield, G., Were not going back to normal , 17/03/2020, Mit technology review, 

https://www.technologyreview.com/2020/03/17/905264/coronavirus-pandemic-social-distancing-18-months/#Echobox=1584543266

Manzini, E., Nuova natura, ci stiamo chiudendo in casa per aprirci al mondo, 26/03/2020, Che fare, https://www.che-fare.com/manzini-comunita-ibride-covid-19/?fbclid=IwAR3ThzLdCKA80Ne9oXxjtjKdJyf6uIZROjEWn4J59y5GdhuTwRbbDTLTvAk

Mirti, S., 999. Una collezione di domande sull’abitare contemporaneohttp://999domande.triennale.org/

Muzzonigro, A., Manifesto per una città non antropocentrica, 9/04/2016, Abitare, http://www.abitare.it/it/habitat/urban-design/2016/04/09/milano-animal-city/

Prisco, I., La realtà virtuale sarà davvero il futuro (accellerato dal Coronavirus)?, 01/04/2020, Elle Decor, 

https://www.elledecor.com/it/lifestyle/a31988862/coronavirus-realta-virtuale-3d-futuro/

Revellé, E., Bellotti, G., The Wild city, 2011/2012, Beta architecture, https://www.beta-architecture.com/the-wild-city-erik-revelle-giovanni-bellotti/

Ricci, G., Scarano, A., Come abitiamo in quarantena, un diario, 16/03/2020, Domus, https://www.domusweb.it/it/notizie/2020/03/16/come-abitiamo-in-quarantena-un-diario-dei-giorni-del-coronavirus.html

Sabatini, F., 19/03/2020, Facebook post,  www.facebook.com/fabio.sabatini/posts/10157527567719843

Svampa, M., Cragnolini, M., Ribeiro, S., Aizen, M., López, M.P., Alzueta, E.R., Spregelburd, R.,
Petruccelli, A., Mare, F., Pasquinelli, L., Bilbao, B., Botto, C., Menéndez, F., Kaufman, A., Méndez, L., Agamben, G., La Fiebre, ASPO (Aislamiento Social Preventivo y Obligatorio), 04/
2020.

 

 

Tecnologie domestiche
Filtro
Patio
Living
CUCINA
White room 1
White room 2
Camer quarantena
CAMERE
MASTER BEDROOM